www.polito.it
Stage & Job Placement
PORTALE DELLA DIDATTICA
Stampa pagina
News, Bandi e Opportunità
EDIZIONE 2018 DEL PREMIO INNOVAZIONE LEONARDO - Registrazione entro il 14/10/2018
Leonardo continua a investire in innovazione tecnologica nel segno della sostenibilità. È il Premio Innovazione Leonardo, l’iniziativa che promuove il dibattito sul valore centrale dell’innovazione come leva di crescita economica e culturale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

  • Il concorso aperto a studenti, neolaureati, dottorandi e PhD delle facoltà STEM e per la prima volta alle facoltà di Economia 
  • Realtà virtuale e aumentata, sistemi cognitivi, blockchain ed economia circolare i quattro ambiti di ricerca proposti ai partecipanti
  • Stage formativi in Azienda e riconoscimenti economici per i vincitori
All’indirizzo www.leonardocompany.com/innovationaward2018 ulteriori informazioni sull’iniziativa.

PhD ITalents
PhD ITalents è un progetto triennale (2015-2018) che si propone di avvicinare il mondo accademico e il mondo del lavoro favorendo l’inserimento di dottori di ricerca nelle imprese, per lo sviluppo di attività ad alto impatto innovativo. ll progetto è gestito dalla Fondazione CRUI su incarico del MIUR e in partenariato con Confindustria. Obiettivo  del progetto è attivare percorsi di rilancio del capitale umano dedicato alla ricerca intercettando sul territorio nazionale, in settori di rilevanza strategica, quei processi innovativi che consentano la piena occupazione per i dottori di ricerca in Italia, in imprese con progetti o attività di R&S, attraverso lo sviluppo di un innovativo modello di placement. I settori di rilevanza strategica individuati dal progetto sono:
  • ENERGIA, con particolare riferimento all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili;
  • AGROALIMENTARE, con particolare attenzione allo sviluppo di nuovi sistemi agricoli ecocompatibili e all’interazione tra ambiente naturale e quello modificato dall’uomo, valutando anche l’impatto di quest’ultimo sulla qualità della vita;
  • PATRIMONIO CULTURALE, con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio, alla comunicazione, alla pianificazione territoriale e paesistica degli interventi;
  • MOBILITÀ SOSTENIBILE, sia per quanto riguarda i processi e i prodotti, sia per i sistemi tecnologici e di infrastrutture;
  • SALUTE E SCIENZE DELLA VITA e in particolare ricerca biomedica, applicazioni tecnologiche e settori a più alto impatto sociale ed economico, come quelli della prevenzione, dell’invecchiamento e dell’oncologia;
  • ICT, per lo sviluppo innovativo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Attraverso il progetto verranno co-finanziati, per i tre anni di durata del progetto, contratti di lavoro stipulati dalle imprese per l’inserimento dei dottori di ricerca, con le seguenti percentuali:
  • 80% per il primo anno
  • 60% per il secondo anno
  • 50% per il terzo anno
L’incontro fra imprese e dottori di ricerca sarà attuato attraverso due distinte procedure a evidenza pubblica: il primo bando  consentirà alle imprese di candidarsi, individuando le competenze scientifiche, tecniche e gestionali necessarie allo svolgimento di attività innovative nei settori strategici del progetto, e di pubblicare le relative offerte per i profili identificati;  il secondo bando fornirà l’opportunità ai dottori di ricerca di candidarsi per le posizioni offerte dalle imprese.Tra i punti qualificanti del progetto vi è inoltre l’attivazione di una riflessione congiunta con le università e le imprese sulle modalità di integrazione delle competenze e il rafforzamento delle attività di orientamento e placement per i dottori di ricerca svolte nelle università.